New Ribbon
Cie J'amais 203

Cie J'amais 203

Cie J'amais 203

Cie J'amais 203

Cie J'amais 203

Cie J'amais 203

Jango Edwards

Jango Edwards

Leo Bassi

Leo Bassi

Leo Bassi

Leo Bassi

Leo Kondakov

Leo Kondakov

Pirini Cinaski Orselli

Pirini Cinaski Orselli

Pirini Cinaski Orselli

Pirini Cinaski Orselli

Rock'n Roll Kamikazes

Rock'n Roll Kamikazes

Shoulashou

Shoulashou

Shoulashou

Shoulashou

Shoulashou

Shoulashou

Strange Comedy

Strange Comedy

Example Frame
Il Festival si svolgerà a Milano nei giorni 22, 23, 24, 25 febbraio 2012, come sempre durante il Carnevale ambrosiano.

Dal momento che il vento che sta cambiando il Nostro Paese è partito da Milano, il Milano Clown Festival inizierà un percorso per una "Città Aperta al Teatro di Strada", che serva a valorizzare una corrente teatrale che sta nascendo spontaneamente. Sono sempre di più le giovani compagnie di Nuovo Circo provenienti non solo dal nord Europa, ma anche dalla Spagna e, negli ultimi anni, dall'Italia, che cercano negli spazi cittadini terreno per la comunicazione più innovativa.

Per questo è nato il Milano Clown Festival: tre giorni aperti a tutti gli Artisti e Compagnie di Teatro di strada italiane o straniere e ai nuovi Artisti che faticano ad avere visibilità nei circuiti ufficiali del Teatro.

La prossima edizione 2012 del Festival, avrà luogo come per tradizione durante i giorni di Carnevale, dal 22 al 25 febbraio. Il Milano Clown Festival è l'unica realtà internazionale dedicata al Clown e al nuovo Teatro di strada che la città di Milano ospita dal 2006. La manifestazione è nata con l'intento di offrire al più ampio pubblico possibile il meglio del nuovo Teatro di strada europeo, in una kermesse concentrata in quattro giorni fitti di appuntamenti con spettacoli a rotazione all'aperto e al chiuso, dal mattino alla sera, per un totale di oltre 100 tra spettacoli, eventi speciali, proiezioni, concerti, incontri dedicati alla formazione e alle scuole, sempre ad ingresso libero.
Ospita oltre 70 artisti provenienti da tutto il mondo, si svolge nelle vie e nelle piazze più significative della città (Piazza Duomo, via Padova, Piazza XXV Aprile), in alcuni dei luoghi più rappresentativi (Teatro dal Verme e la Casa della Carità), in alcuni ospedali (Ospedale Sacco), ma soprattutto nel quartiere Isola con 17 luoghi di spettacolo (Teatro Sala Fontana, Teatro Verdi, Teatro della Sassetti, Parrocchia Sacro Volto, Parrocchia S. Maria alla Fontana, Frida Café, Piazza Minniti ecc) tra i quali i due fantastici chapiteau presso il Parcheggio Gioia Pirelli e il Cavalcavia Bussa.

La passata edizione si è confermata uno degli eventi di punta della stagione invernale della città, continuando ad ottenere - per il suo contenuto artistico, sociale e culturale - una risonanza mediatica nazionale ed internazionale.

La principale idea di questa edizione sarà di cominciare un percorso che si chiamerà 'Milano città aperta al teatro di strada', cioè una valorizzazione di ciò che sta nascendo e crescendo spontaneamente, una corrente teatrale nuova.

Il Festival dedica ogni anno uno spazio speciale ad artisti nazionali ed internazionali considerati vere e proprie leggende; tra gli ospiti delle edizioni passate Jango Edwards, Paolo Nani, Quelli di Grock, I Fratelli Caproni, Ulik Mecanocomik, Tonino Carotone, Filarmonica Clown, Jacopo Fo, Laura Herts, Peter Shub, Sergent Pepére, Maurizio Nichetti, Patch Adams.

Come nel 2011, anche la prossima edizione avrà una speciale giornata di anteprima! Era stato il testimone nella prima edizione del 2006, e finalmente mercoledì 22 Febbraio 2012 il Milano Clown Festival dedicherà un vero e proprio tributo a Dario Fo, il più grande giullare del nostro tempo. Con il Fo-Day il Festival festeggeremo il Premio Nobel Dario Fo.
E la chiusura? Come sempre col botto! Sabato 25 febbraio il Milano Clown Festival si concluderà con un grande Artista: giunge a Milano il 'gigante' della clownerie internazionale: il filosofo buffone Leo Bassi.

L'edizione 2012, realizzata con il Patrocinio e contributo del Comune di Milano, sarà inaugurata ufficialmente in Piazza del Duomo.